Tenuta di Pratello

Luogo di sepoltura
di
Elena Amati Mastiani Brunacci

Elena muore a Pisa il 27.12.1849 nel Palazzo Mastiani-Brunacci in Corso Italia (allora: via del Carmine) e viene sepolta nella Cappella Gentilizia di Pratello accanto al marito (1).

Vedrò di farmi inviare delle foto della Cappella e delle lapidi dedicate alla Elena ed al marito Giovan Francesco.

Ho trovato su internet un articolo (2) del Dott. Agronomo Enzo Pietrini, il quale scrive del

Restauro del Giardino di Villa Mastiani Brunacci,
oggi Rosati, a Pratello d’Era
(PI)

Dott. Agr. Enzo Pietrini
Paesaggista, membro del Comitato di Indirizzo del CdL GeVUP

Tenuta di Pratello (3)

Situata nella zona collinare tra Peccioli e Castelfalfi, nel Parco dell’Alta Val d’Era, la Villa di Pratello è un esempio di dimora toscana del XVIII secolo, le cui adiacenze hanno conservato una straordinaria testimonianza dei numerosi interventi susseguitisi nel tempo. I successivi interventi di restauro che dal 1997 sono proseguiti fino ad oggi, e che non possono dirsi ancora del tutto conclusi, hanno restituito alle diverse aree che costituiscono il giardino un’immagine unitaria, nell’ambito della quale sono tuttavia ben leggibili le stratificazioni delle varie epoche. Il piccolo giardino all’italiana, rimesso in luce con il recente restauro, costituisce l’elemento più prezioso di un complesso di spazi aperti che fungono da complemento agli edifici del centro aziendale della Tenuta di Pratello, nella quale spiccano per importanza e valore storico la Villa patrizia, appartenuta, tra gli altri, ai Bardi e ai Della Gherardesca, e la cappella di S. Anna, luogo di sepoltura degli ultimi Mastiani Brunacci.”


(1) Lapide a pag. 73 del libro “Ascesa e decadenza di una Famiglia dell’Aristocrazia Pisana: I Mastiani-Brunacci (1402-1951), di Alessandro Panajia, Athena Editrice Roma.
(2) Articolo del dott. Agr. Enzo Pietrini, pubblicato a pag. 106 in:
http://www.agr.unipi.it/fileadmin/user_upload/File_verde_urbano/File_documenti_cds/Gevup_dm509/Libro_triennio_GeVUP.pdf
(3) Oggi la Tenuta di Pratello appartiene alla Famiglia Rosati ed è sede di un agriturismo: http://www.pratello.it/).






Realizzazione siti