1200 a.C. - Origini sabine di Nomentum e la leggenda dei TRE FRATELLI

                                                 La leggenda dei “TRE FRATELLI”
.
Di leggenda in leggenda: se la fondazione di Roma si basa sulla leggenda dei due fratelli, Romolo e Remo, anche Mentana, ovvero “Nomentum” non fu da meno. Anzi la leggenda della sua fondazione precedette di vari secoli quella di Roma.
.
Consultando nella Biblioteca Nazionale di Castro Pretorio, a Roma, l’opera dell’archeologo Antonio Nibby (1792-1839), alla voce “Mentana” egli ci tramanda che la nostra città ai suoi tempi aveva solo 472 abitanti e che essa era “succeduta all’antica città di Nomentum”.
.
Subito dopo riporta la leggenda dei tre fratelli per bocca di Dionisio: “essa (Nomentum), dice il Nibby, fu colonia Albana, ossia de’prischi Latini, fondata nel territorio sabino, conquistato da Latino Silvio, terzo Re di Albalonga.”
.
A prova di ciò, il Nibby fa riferimento ad Aurelio Vittore: “L’autore della «Origo Gentis Romanae (cap. XXII)» nota che fu Latino Silvio che dedusse le colonie albane.”
.
L’opera attribuita ad Aurelio Vittore ed intitolata "Origo Gentis Romanae" nomina le colonie dedotte, ovvero “soggiocate, conquistate”: Igitur regnante Latino Silno Coloniae deductae sunt Praeneste, Tibur, Gabii, Tusculam, Cora, Pometia, Locri, Crustumium, Cameria, Bovillae, caeteraque oppida circumquaque.
.
Sappiamo, però, che anche Nomento, oltre alle città sopra citate, già esisteva. Lo sappiamo da Virgilio quando afferma che Nomento inviò soldati contro i nuovi arrivati, i Troiani di Enea, reduci da Troia (1183 a.Cr.).
.
Quindi, il primo nucleo di Nomentum era composto da Sabini, i quali furono conquistati dai Latini sotto Latino Silvio, terzo Re di Albalonga, il cui predecessore fu Enea Silvio, figlio di Ascanio. Si, proprio quell’Ascanio figlio di Enea che, evidentemente, si era integrato con i latini.
.
Cosicchè, il Nibby, citando Dionisio (Libro II, cap. LIII), (il quale afferma che “Fidene era una colonia degli Albani, fondata nello stesso tempo che Nomento e Crustumeria, essendone condottieri tre fratelli, dei quali il primo fu quegli che edificò Fidene”), conclude affermando che: “Fidene, Nomento e Crustumeria furono fondate da tre fratelli nello stesso tempo”.
 
Qualcuno avrà tramandato anche i nomi di questi tre fratelli? A parte la battuta, non si capisce bene se il Nibby si riferisce a "tre fratelli sabini" che avevano fondato le tre città, oppure a "tre fratelli latini" che, sotto re Latino, avevano conquistato le stesse. Agli storici mentanesi la non difficile ricerca e risposta.
---
Comunque, a parte la leggenda, neanche gli storici romani, erano unanimi sulle origini di Nomentum. Lo storico  Dionigi di Alicarnasso affermava che Nomentum fu una colonia di Albalonga (e dunque città latina nel territorio sabino); mentre  Plinio il Vecchio era convinto che essa fosse città sabina.






Realizzazione siti