[8 Giugno 2012] il Copyright, ovvero il Diritto d'Autore

Nell'inserire in questo sito i lavori dei Relatori del Convegno sul Card. Ercole Consalvi Brunacci, tenutosi in Campidoglio l'8 giungno 2007, mi è stato fatto notare dagli stessi Autori che avrei dovuto, però, premettere che gli utenti dovevano rispettare il Diritto d'Autore.
.
Cosa che ho messo ben in risalto nella pagina interessata:

http://www.brunacci.it/interventi-pubblicati-su-neoclassico.html
.
Ma cos'è esattamente il Diritto d'Autore?
.
Ho trovato su internet la seguente spiegazione giuridica:
.
IL DIRITTO D’AUTORE 
La protezione offerta dalla legge sul diritto d’autore, nota come copyright (diritto di copia), sta acquistando un’importanza crescente con l’evoluzione delle nuove tecnologie ed, in particolare di Internet. Essa consente di proteggere alcune categorie di opere creative, quali i libri, i dischi, le fotografie ed attribuisce all’autore il diritto di riprodurle e distribuirle in esclusiva. Questa stessa normativa protegge anche i software e, presso la SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), esiste un apposito registro in cui vengono iscritti i nuovi programmi. Il copyright trova applicazione anche al lavoro pubblicato sul Web.
.
Cos’è il copyright? Il copyright è il diritto che appartiene al possessore della proprietà intellettuale di un oggetto, il quale ne controlla la riproduzione e la diffusione, con qualsiasi mezzo esse vengano effettuate. La proprietà intellettuale spetta, all’atto della creazione di un oggetto, all’autore, ossia a colui che, sfruttando le proprie capacità, lo ha realizzato. Tale opera dell’ingegno, è, quindi protetta sin dal momento della sua creazione, senza che sia necessario alcun deposito formale, come accade per i marchi e per i brevetti. L’autore acquista sulla propria opera il diritto esclusivo di riproduzione, di esecuzione, di diffusione, di distribuzione, di noleggio, di prestito, di elaborazione e trasformazione, che può eventualmente cedere, in tutto o in parte, ad altri facendosi ricompensare per questo. Può, vendere i suoi diritti, ad esempio, per i testi, ad un editore, perdendo da quel momento il possesso del copyright. Il possessore del copyright ha sempre e comunque il diritto di impedire la diffusione del proprio prodotto.
.
Oggetto della tutela del copyright è qualsiasi "prodotto intellettuale" che abbia richiesto abilità intellettive ed artistiche per essere realizzato. Ogni singolo documento del www, ogni singola immagine reperibile in rete (o su un quotidiano o su un libro ) è protetta dal copyright. E’ importante sapere che ogni volta che, con il computer si effettua la copia di qualcosa, si è soggetti al rispetto del diritto d’autore e, quindi alle condizioni imposte dal singolo autore. In assenza di una esplicita autorizzazione del possessore del copyright, che si evidenzia con le condizioni di licenza, che accompagnano i vari programmi disponibili in rete, "copiare" costituisce violazione del diritto d’autore.






Realizzazione siti