Cristina di Svezia e Francesco Brunacci

Come ho scritto precedentemente, l’astronomo Francesco Brunacci di Montenovo, oggi Ostra Vetere, fu uno degli otto co-fondatori della prima Accademia voluta a Roma dalla Regina Cristina di Svezia.
.
Alberto Fiorani, ex-Sindaco di Ostra Vetere e storico locale mi invia un quadro, conservato a Versailles, dove è rappesentata la Regina Cristina, Cartesio ed altri membri dell'Accademia, tra i quali vi è sicuramente anche Francesco Brunacci, essendo egli stato coofondatore della stessa.
.
Alberto Fiorani fa due ipotesi su chi possa essere nel quadro Francesco Brunacci:
.
1) Caro Maurizio, ho trovato il quadro dell'Accademia di Cristina di Svezia che ti allego. E' del pittore Pierre Louis Dumesnil conservato a Versailles. Ci sono in internet anche altre riproduzioni migliori, ma questa, peraltro obliterata dalla filigrana del titolare dei diritti, è l'unica che comprende anche parte della cornice, mentre le altre riproduzioni tagliano qualche particolare periferico, tra cui i due personaggi a destra, che a me sembrano importanti. Mi incuriosisce l'iconografia del primo, alle spalle di Descartes, vestiro di scuro (o bruno, forse brunaccio) che però potrebbe essere un saio francescano, e mi fa venire in mente Francesco, che non era frate, ma di famiglia particolarmente benemerita dell'ordine francescano. Quel dito puntato in direzione antagonista a Cartesio certamente vuol dire qualcosa in termini ideologico o iconologici e forse indica il cielo. Non dimentichiamo che Francesco aveva lungamente lavorato al planisfero celeste. Regge un libro, e Francesco ne aveva scritti. Il personaggio è forse Francesco? Non so se nell'Accademia di Cristina di Svezia ci fossero altri frati, ma certo il personaggio raffigurato nel gruppo dei più vicini alla regina forse li qualifica come fondatori dell'Accademia, come era Francesco. E' materia da approfondire.Ciao. Alberto Fiorani.
---
2) Caro Maurizio, nella precedente comunicazione per la fretta avevo omesso un'altra considerazione. Forse invece Francesco è il personaggio all'estrema sinistra, prossimo al cardinale Azzolino di Fermo e rappresentato con un rotolo di disegni in mano (la mappa del cielo?) e sopra un planisfero che è chiaramente un planisfero celeste e non terrestre. E' questo allora il vero Francesco e quello sotto è il suo planisfero celeste? Anche lui è infatti effigiato con un abito bruno. Chissà, forse fra i due si celano le vere sembianze del nostro. Ciao. Alberto.






Realizzazione siti