[16 Gennaio 2018] A Venezia sulle tracce di Domenico Cimarosa
Sulle tracce di Domenico Cimarosa
nato ad Aversa il 18.12.1749
​deceduto a Venezia l'11.01.1801
​.
Sulle tracce del Maestro Compositore aversano Domenico Cimarosa, deceduto a Venezia l'11 gennaio 1801, prima mi reco l'11 gennaio 2018 presso l'Archivio di Propaganda Fide, dove trovo nel "Fondo Consalvi", faldone n. 29, due fedi, una di battesimo dalla Città di Aversa e l'altra una comunicazione, datata 18.07.2017, inviata da Venezia al Card. Ercole Consalvi, su sua richiesta.
.
Documentanzione Cimarosa Archivio Propaganda Fide
​.
Nella comunicazione inviata da Venezia al Cardinale, si legge:
"Attesto io Sotto Sagrestano della Chiesa Parrocchiale di S. Stefano di Venezia, che nel libro de' Morti della fu Chiesa Parrocchiale di s. Angelo ritrovasi il seguente registro: 11 gennaro 1801 - Il Sig. Domenico Cimarosa, quondam Francesco, Napolitano Maestro di Musica di anni 45 circa, il quale sopo un decubito di giorni 8, attaccato da colica biliare, finì di vivere questa mattina alle ore due dopo il mezzogiorno, e ciò per fede del Medico Marco Franco. Di Chiesa ... li 18 luglio 1817. In fede. Io Francesco Balbi".
.
​Sperando di trovare nel registro dei morti qualcosa di più di quanto comunicato, parto per Venezia il 15 gennaio 2018, ovvero ieri, e mi reco presso l'Archivio Storico del Patriarcato che si trova in Campo Salute.
.
​Accolto da un gentilissimo archivista, che si prodica per trovare una risposta anche ad altre mie domande, fotografo la prima pagina del registro dei morti e, naturalmente, anche la certificazione di morte di Domenico Cimarosa.
.
​Infatti, pur non trovando esattamente quello che cercavo, ovvero almeno una nota che ci abbia svelato che fine abbiano fatto i resti del grande Musicista (1), ho trovato che il sacrestano della Chiesa di S. Stefano non aveva comunicato tutto lo scritto sul registro.
.
​(1) L'ipotesi che le spoglie di Domenico Cimarosa siano state traslate in altra Chiesa, al momento della distruzione della Chiesa di S.Angelo, dove egli fu tumulato, mi è stata fatta dal Maestro Direttore d'Orchestra Simone Perugini..
.
Infatti la registrazione continua con: "Si seppellirà domani alle Ore 4 pomeridiane in Chiesa nostra, con il Capitolo licenziato" (2).
.
(2) Invece di "Capitolo licenziato" avevo scritto "Costo licenziato", ma, grazie al pronto intervento del Maestro Simone Perugini, ho potuto subito correggere l'errore. Così mi scrive Simone Perugini, che qui ringraziamo e che incontrerò sabato prossimo per discutere su un eventuale progetto sul Cimarosa ed il Consalvi: "Caro Maurizio, complimenti per l'interessante ricerca e per tutto l'apparato iconografico con cui hai completato le ricerche. Mi permetto solo di farti notare che nella fede di morte di Cimarosa non c'è scritto "con il costo licenziato", anche se effettivamente è molto facile cadere in errore. La parola non è "costo", ma l'abbreviazione "capto." cioè "capitolo". Era una formula piuttosto comune allepoca. Un cadavere licenziato con capitolo, stava a significare che il funerale fu effettuato on l'assemblea completa del collegio ecclesiastico della chiesa di San Michele Arcangelo. In altre parole, Cimarosa fu sepolto in quella chiesa e alla cerimonia partecipò tutto il collegio ecclesiastico della parrocchia riunitosi in preghiera durante la funzione. In altri casi, sempre nelle fedi d morte dell'epoca, si trova scritto "licenziato con mezzo capitolo". In quel caso, tipico di defunti meno celebri e/o meno facoltosi, per la cerimonia funebre si riuniva solo metà del collegio ecclesiastico della chiesa. Mi sono permesso di farti questa precisazione solo per chiarezza. Grazie e ci vedremo tra pochi giorni. Simone".
.
Quindi Domenico Cimarosa fu seppellito a Venezia nella Chiesa di S. Angelo il 12 gennaio 1801.
.
​Fotografato il registro dei morti, chiedo all'archivista se può aiutarmi a trovare informazioni sui resti del Cimarosa, tenuto conto che la Chiesa crollò nel 1837 e mai più fu ricostruita (almeno queste sono le informazioni che ho trovato in internet).
.
​L'archivista mi porta un libro di Giuseppe Tassini, dal titolo "Curiosità Veneziane" (VIII edizione del 1970 di Filippi Editore, Venzia), in cui si legge tutt'altre informazioni.
.
​Leggo a pag. 23, che Domenico Cimaosa muore nell'albergo le "Tre Stelle", ex-Palazzo Duodo, e che fu sì sepolto nella Chiesa di S. Angelo, che fu però sconsacrata nel 1810 ed adibita a magazzino.
.
​Leggo che gli altari, in essa esistenti, furono suddivisi in altre chiese veneziane.
.
​Da questa due informazioni possiamo dedurne che il resto fu tutto riciclato, come la lapide a lui dedicata.
.
​Delle spoglie del Cimarosa, come dei resti degli altri morti lì sepolti, non si fa alcun riferimento alcuno.
.
Tutto questo avvenne, quindi, nel 1810.
.
​Ma come è possibile che il Cardinale abbia permesso questo?
.
Dove si trovava egli nel 1809/1810?
.
​Questo l'abbiamo ampiamente documentato in questo sito.
.
​Purtroppo il Cardinale fu inviato prigioniero di Napoleone Bonaparte in Francia, a Reims, da qui liberato, dopo la ssconfitta di Napoleone, per recarsi subito, prima a Londra e poi a Vienna, dove rappresentò lo Stato Pontificio nel famoso Congresso della Potenze Vitoriose su Napoleone.
.
Promemoria:
1809 - 1814
.
1814 - 1815

.
Fotografato il registro dei morti, mi reco a Campo S. Stefano per visistare la Chiesa di S. Stefano con la remota speranza di un miracolo, ovvero di trovare la lapide e le spoglie del Cimarosa traslate in questa chiesa.
.
​Speranza vana perchè le spoglie del Cimarosa non furono traslate nella Chiesa di S. Stefano!
.
Dietro alla Chiesa si trova Campo S. Angelo dove, appunto il Cimarosa morì e fu sepolto. Su Palazzo Duodo vi è una lapide che lo ricorda, ma senza alcuna data. tenendo presente che neanche l'archivista sapeva chi fosse Domenico Cimarosa, sarebbe ovvio completare la scritta con una sotto lapide.
.
FOTO del REGISTRO dei Morti e di CAMPO S.ANGELO
.
Pro-memoria sul Cimarosa ed il Cardinale
.
-------------------------------------------------------------------
​Sino ad ora il sottoscritto non ha mai fatto ricerche sulla Venezia, annessa al Regno d'Italia (1805-1914) istituito da Napoleone Bonaparte.
.
​Penso che, tenendo conto che il Cimarosa era molto stimato anche da Napoleone, le ricerche sulla posizione delle spoglie del Cimarosa dovrebbero continuare cercando sia nei decreti veneziani del Regno d'Italia, sia nella corrispondenza, che sicuramente vi è stata, tra il Cardinale ed i due figli del grande musicista.
.
Regno d'Italia (1805 - 1814)
​.
------------------------------------------------------------------
DIMENTICAVO:
.
​Visto che abbiamo tanto scritto su Domenico Cimarosa, illustre musicista aversano deceduto a Venezia, abbiamo anche trovato, per gli amanti della musica classica, che, nello stesso Campo S.Stefano si trova un'altra chiesa, la Chiesa di San Vidal, dove tutte le sere viene suonata, appunto, musica classica.
.
In questi giorni è in locandina la musica di Vivaldi.
.
​Non lo sapevo e, entrato nella chiesa, sono rimasto molto sorpreso nel vedere un palco e la sala piena di sedie, oltre a vari violini chiusi in delle teche di vetro.
.
Ho chiesto informazioni e mi è stato detto che il tutto veniva organizzato dall'Associazione "Chorus Cultura".
​.

 





Realizzazione siti