1840-1841, Busto del Cardinale a Tuscania
 
1840-1841
IL BUSTO DEL CARDINALE A TOSCANELLA
Il Comune di Toscanella, nel lontano 1840, dopo soli 16 anni dalla morte del Cardinale, delibera l’acquisto di una copia del busto del Cardinale, scolpito dallo scultore Bertle Thorwaldsen nel 1824 e che attualmente si trova nel Pantheon a Roma.
L’autore di questa copia fu lo scultore viterbese Vincenzo Bordoni, allievo del Canova e modellista della Macchina di Santa Rosa dal 1855 al 1861. Il busto del Cardinale si trova attualmente presso la biblioteca del Comune di Tuscania.
HERCVLI CONSALVI PAT. CARD./
PII VII PONTIFICIS MAXIMI/
FERE QVAMDIV TENVIT SACR. PRINCIPATUM/
A NEGOTIIS PVBLICIS/
QUEM/
DIFFICILLIMIS REI CHRIST. ET PVB. TEMPORIBVS/
ARDVA QUAEQUE EXIL AN ANTEM/
MAGNA PERFICIENTEM/
EVROPA VNIVERSA ADMIRATA EST/
ORDO ET POPVLVS TUSCAN./
AVCTORE HIERONYMO DE ANDREA/
ANTIST. PRAEF. CIVIT. ET PROV./
CIVI PRAECLARE DE PATRIA MERITO/
ANNO MDCCCXXXXI
A Ercole Consalvi cardinale patrizio
di Pio VII Pontefice massimo,
che quasi per tutto il tempo mantenne il sacro supremo Principato
 per quanto riguarda gli Affari pubblici,
in tempi molto difficili per le cose della Cristianità
 e per quelle pubbliche, che tutta l’Europa ammira
ARDVA QUAEQUE EXIL AN ANTEM
e portò a termine cose difficili e grandi,
la cittadinanza di Toscanella dedica,
essendo autore Geronimo De Andrea,
sovrintendente prefettizio della Città e della Provincia,
(nonché) cittadino ottimamente per merito patrio,
nell’anno 1841
Nell'epigrafe leggiamo che il promotore di questa manifestazione fu HIERONYMO DE ANDREA, Prefetto di Viterbo, che ho ritrovato, sempre come promotore, anche nella lapide affissa nella Chiesa di San Pietro a Toscanella.
In essa si legge:
PIO VII PONT. MAX
CUIUS PIETATE ET MUNIFICENTIA
TEMPLUM PETRO APOSTOLOR PRINCIPI SACRUM
ANNORUM MILLENUM VETUSTATE UNDIQUE FATISCNS
AUCTORIBUS HERCULE CONSALVIO ET FABRICIO TURRIOZZIO
PATRIBB CADD TUSCANIENSIBB
A SOLO AD FORNICEM TECTUMQUE RESTITUTUM ET EXORNATUM
SEDES NEOCORO ADIECTA AREA CIRCUM LAXATA EST
ORDO ET POPULUS TUSCANIENSIS
CONSENSU HIERONIMI DE ANDREA ANTIST
PRAEFECTI PROV VITERB PRAET POT
TUSCANIENSES PRIMUM INVISENTIS
MONUMENTUM POSUIT
ANN   MDCCCXL
Nell'iscrizione è chiaramente spiegato che il motivo della manifestazione in onore del Card. Ercole Consalvi e del Card. Fabrizio Turriozzo fu l’aver fatto restaurare la Chiesa di San Pietro.





Realizzazione siti