1655 - i Borghese

1655
1 Borghese
.
I Savelli, a loro volta in ristrettezze economiche, vendettero tutti i loro possedimenti di Mentana al principe Marcantonio Borghese (1598-1658), principe di Sulmona e nipote di Paolo V (1552-1621), eletto Papa il 16 maggio 1605.

Delle opere dei Borghese a Mentana, rimastivi per oltre due secoli, conosciamo soltanto la costruzione del “Granaio”, ma si presume che comunque abbiano provveduto a restaurare tutto il castello, che altrimenti sarebbe andato in rovina.
 
Un’altra interessante informazione sui Borghese sono gli scavi archeologici che essi fecero fare sul territorio di Mentana per reintegrare la loro collezione romana portata via da Napoleone Bonaparte.
  
Leggiamo sul libro di Salvatore Vicario che la tenuta di Mentana passò sul finire del secolo XIX al Credito Fondiario del Banco di Napoli, da cui il 10.2.1912 passò al Cav. Michelangelo Di Stefano e che, infine, passò il 31.8.1916 all’Università Agraria di Mentana.
 





Realizzazione siti